News

Archivio news

Sei il visitatore n°

81282

Utilizzo di programmi open source ed.2

Docenti

  • Emilia Venturato

Tutor del corso

Tutor corso: Luisa Pratelli
E-mail: l.pratelli@formazionecomuni.it

Gli obiettivi

  • Individuare la gerarchia esatta delle fonti normative nelle sfere d’azione dell’ente locale
  • Definire una nuova struttura dei provvedimenti in direzione di una maggiore semplicità e trasparenza
  • Realizzazione di una mappa di ‘orientamento normativo’
  • Recupero di legalità dell’azione amministrativa locale
  • Conoscenza dei principi che regolano l’attività amministrativa
  • Esperienza in funzioni che riguardano la formazione degli atti
  • Sviluppare nuovi schemi semplificati di atti spendibili nell’attività lavorativa
  • Far percepire le potenzialità del cambiamento in termini di equità, pari opportunità ed efficacia

Il programma

  • Openoffice
    OpenOffice.org è una suite per ufficio multipiattaforma e multilingua ed un progetto opensource.
    Compatibile con tutte le altre principali suite per ufficio.
  • Introduzione al software e al progetto
    Cos'è il software libero.
    Sito di Openoffice: download, versioni, lingue, supporto, manuali, modelli, ecc.
  • Impostazioni generali
    Impostazioni utente
  • Videoscrittura
    Creazione di un documento.
    Importazione e salvataggio di files in vari formati (rtf, odt, doc, html, ecc.)
    Esportazione diretta in formato pdf.
    Formattazione del documento tramite stili di:
    . carattere;
    . paragrafo;
    . pagina (margini, intestazioni, piè di pagina, sfondi, loghi, ecc.);
    . elenchi puntati.
    Inserimento di files, immagini, tabelle.
    Inserimento di riferimenti incrociati (data, numero pagine, numerazione tabelle e figure, ecc.).
    Il navigatore.
    Indici automatici.
    Controllo ortografico.
    Ricerca e sostituzione testo.
    Uso delle sezioni.
    Il documento master.
    Le sorgenti dati (da foglio di calcolo e database).
  • Foglio di calcolo Creazione di un foglio di calcolo.
    Formattazione tramite stili di:
    . pagina
    . celle
    Calcoli e formule (matematiche, statistiche, di testo, ecc.).
    Creazione di grafici.
    Datapilot.
    Area di stampa.
    Filtri e funzioni di ordinamento dati.
  • Presentazione
    Creazione di una presentazione.
    Uso dei modelli di presentazione personalizzati.
    Inserimento di diapositive.
    Importazione e salvataggio in vari formati (odp, ppt, pdf, html).
    Struttura di diapositiva.
    Layout di diapositiva.
    Inseriemento immagini, grafici, tabelle.
    Animazioni
  • Mailing list
    Verrà creata una mailing list apposita tramite cui i discenti potranno fare domande al docente su problemi incontrati durante l'uso del programma.
    Tale mailing list permetterà la condivisione delle soluzioni trovate, una maggior collaborazione tra i discenti e tra i discenti e il docente.
    Permetterà inoltre l'eventuale passaggio graduale verso l'uso della mailing list ufficiale italiana, strumento molto utile per ottenere un supporto costante.

Frequenza

* Sia in entrata che in uscita dal corso, dovranno essere apposte le firme di presenza sull’apposito registro.
* Si raccomanda il rispetto degli orari onde non creare problemi allo svolgimento del corso.
* In caso di ritardo in entrata o di uscita anticipata, sarà apposta dal tutor o dal docente un’annotazione nel registro con indicazione dell’orario effettivo di entrata e/o uscita.
* Le assenze, al pari dei ritardi e delle uscite anticipate, dovranno essere giustificate per il tramite del comune di appartenenza, trattandosi di corsi svolti all’interno del rapporto di servizio.
* Qualora il corso si svolga in giorni non compresi nell’orario di lavoro ordinario, dovranno essere concordate con il responsabile del proprio ente le modalità di regolazione del monte ore eccedente.
* Il minimo di partecipazione richiesto per il rilascio dell’attestato di frequenza e l’accesso alla prova di verifica finale, è pari al 30% delle ore di durata dell’intervento formativo.
* La verifica sarà articolata in una prova scritta e/o in un colloquio individuale da svolgersi nella data indicata nel calendario. Il docente nel porre la valutazione terrà conto delle risultanze delle attività svolte in autoformazione e del report effettuato nel momento formativo di ritorno in aula.
* L’attestato di frequenza, nonché quello relativo al superamento della verifica, sarà trasmesso per posta ai servizi personale di ciascun Comune; l’attestato, a termini di CCNL, potrà essere considerato per le progressioni di carriera.
* Ulteriori informazioni o chiarimenti potranno essere richiesti al responsabile della formazione del proprio ente o al referente dell’Ufficio Comune della Valdera per le attività formative (tel. 0587/270786)




UNIONE VALDERA ~ Agenzia Formativa Accreditata Sistema Gestione Qualit� ~ UNI EN ISO 9001:2008 ~ Cert. n. 005435