News

Archivio news

Sei il visitatore n°

81283

LE NOVITA’ SU PROCEDIMENTO, TERMINI, RESPONSABILITA’, PUBBLICAZIONE SUL SITO: LA NUOVA RIFORMA DELLA 241

Docenti

Dott. Edoardo Barusso, Consulente e formatore personale enti locali, membro nuclei valutazione, revisore dei conti, docente universitario a contratto, autore di pubblicazioni, già direttore generale di enti locali.  

Date e orari

Il corso si terrà Martedì 7 Maggio e verrà ripetuto in due sessioni identiche secondo la seguente articolazione:

1)         ore 09,30-13,30 (1° EDIZIONE);
 
Dalle ore 9,00 alle ore 9,30 sarà attivo il servizio di accoglienza dei partecipanti (registrazione, consegna materiale, ecc.). Dopo le ore 9,30 non sarà più possibile registrarsi per permettere al personale dedito all’accoglienza di presenziare in aula e supportare il docente durante la lezione.
 
2)         ore 14,00-18,00 (2° EDIZIONE)
 
Dalle ore 13,35 alle ore 14,00 sarà attivo il servizio di accoglienza dei partecipanti (registrazione, consegna materiale, ecc.). Dopo le ore 14.00 non sarà più possibile registrarsi per permettere al personale dedito all’accoglienza di presenziare in aula e supportare il docente durante la lezione.
 

Il programma

L’ambito di applicazione della 241

-         I principi disciplinanti il procedimento amministrativo
-         La nozione di procedimento amministrativo
-         L’individuazione espressa delle disposizioni configuranti principi generali dell’ordinamento
-         Lo spazio dell’autonomia normativa locale
-         Le fasi del procedimento amministrativo: dall’iniziativa all’istruttoria, alla decisoria all’integrazione dell’efficacia, attraverso comunicazione di avvio, atti istruttori e comunicazione di cui all’art. 10-bis, L. 241/90.
 
La nuova riforma della 241
-         Nuove garanzie per i cittadini
-         Accentuazione della rilevanza dei termini
-         Accentuazione della responsabilità sotto ogni profilo del dirigente e del responsabile del procedimento
 
I soggetti del procedimento: in particolare il responsabile del procedimento
- L’individuazione del responsabile del procedimento: presupposti e limiti
- Le modalità per l’individuazione
- L’individuazione in via residuale
- Le competenze di natura istruttoria
- le competenze di natura decisoria
- I rapporti con il dirigente o con l’incaricato di P.O.
 
La disciplina dei termini per la conclusione del procedimento
- L'individuazione dei termini
- Il termine residuale generale
- La decorrenza dei termini
- Le fattispecie di sospensione e interruzione dei termini
- Il monitoraggio dei termini di conclusione dei procedimenti: il piano taglia-tempi, i termini obiettivo, il PEG e il piano della performance
 
Il mancato rispetto dei termini e le conseguenze: l’esercizio del potere sostitutivo
-         La decorrenza del termine
-         La formazione del silenzio della P.A.
-         L’intervento sostitutivo interno
-         L’individuazione del dirigente competente all’esercizio del potere sostitutivo
-         La possibile individuazione nel segretario dell’ente
-         I presupposti per l’esercizio dell’intervento sostitutivo
-         Le modalità di esercizio del potere sostitutivo
-         La nomina del commissario “ad acta” interno
-         I termini per l’esercizio del potere sostitutivo
-         La comunicazione sull’osservanza dei termini al Capo dell’amministrazione
-         Le problematiche attuative sotto il profilo anche dell’organizzazione
-         Ruolo, competenze e responsabilità del dirigente investito del potere sostitutivo
 
La responsabilità da mancato rispetto del termine
-         L’individuazione dei soggetti responsabili: dirigente competente, incaricato di P.O., funzionario, responsabile del procedimento, dirigente investito del potere sostitutivo e commissario “ad acta”
-         Le fattispecie di responsabilità: patrimoniale (contabile), dirigenziale, disciplinare, penale
-         La responsabilità patrimoniale
-         Il risarcimento danni: presupposti
-         Differenza tra risarcimento danni e indennizzo
-         La responsabilità dirigenziale o da risultato o da performance: l’incidenza del mancato rispetto dei termini sull’indennità di risultato di dirigenti e P.O. (e anche dei responsabili di procedimento?
-         La responsabilità disciplinare da mancato rispetti dei termini e la sua incidenza su qualunque operatore coinvolto nella gestione del procedimento
La responsabilità penale
 
Comunicazione di avvio e nuovi obblighi di contenuto
 
Comunicazione di cui all’art.10-bis, L. 241/90
 
Provvedimento finale e nuovi obblighi di contenuto
-         La necessaria indicazione nel provvedimento del termine previsto per la conclusione del procedimento
-         La necessaria indicazione del termine effettivo di conclusione
-         Le problematiche applicative
-         Le conseguenze della omessa indicazione
 
La mancata conclusione del procedimento con provvedimento espresso, la violazione dell’art. 2, L. 241/90 ed il silenzio della P.A.
La disciplina del Codice del processo amministrativo
Possibili significati del silenzio
Silenzio rigetto
Silenzio assenso: ambito di applicazione, modalità di formazione ed autotutela della P.A.
Silenzio inadempimento: modalità di formazione, mezzi e termini per l’impugnazione, limiti del sindacato giurisdizionale
Obbligo di trasmissione delle sentenze alla Corte dei Conti
 
 
La SCIA, segnalazione certificata di inizio attività e le novità nel decreto Monti
-          Ambito di applicazione
-           Presupposti
-          Documentazione
-           Procedimento
-           Termini
-           Controlli
-           Autotutela
-          L’individuazione delle fattispecie di applicazione dell’autorizzazione, della SCIA, della comunicazione e ad esercizio libero
 
 Le responsabilità nella gestione del procedimento amministrativo
- La responsabilità dirigenziale
- Estensione della responsabilità dirigenziale agli incaricati di posizione organizzativa
- La responsabilità del responsabile del procedimento
- La responsabilità patrimoniale
- La responsabilità disciplinare
- La responsabilità degli operatori non responsabili del procedimento
 
Casistica
Giurisprudenza

Sede

Unione Valdera, Via Brigate Partigiane n. 4, 56025 Pontedera

Materiale didattico




UNIONE VALDERA ~ Agenzia Formativa Accreditata Sistema Gestione Qualit� ~ UNI EN ISO 9001:2008 ~ Cert. n. 005435